Lingue di ricezione nei musei svizzeri

Authors

  • Matteo Casoni

DOI:

https://doi.org/10.55393/babylonia.v3i.250

Keywords:

museums

Abstract

La visita di musei e siti storici/archeolo-gici, assieme ai concerti e al cinema, è la pratica culturale più diffusa nella popo-lazione residente in Svizzera. L’Indagine sulla lingua, la religione e la cultura (ILRC 2019) mostra che il 71% della popolazione ha visitato nel corso dell’anno almeno un museo, un’esposizione o una galleria. I visitatori più assidui di musei vivono nella regione francofona (74%), seguiti da chi vive nella regione tedescofona (70%) e in quella italofona (66%; fonte UST). Non abbiamo dati sulla mobilità delle persone da una regione all’altra, ma il turismo culturale è senz’altro un motivo forte per visitare un luogo, nonché un’importante occasione di contatto tra le comunità linguistiche.

Published

2022-12-23

How to Cite

Casoni, M. (2022). Lingue di ricezione nei musei svizzeri. Babylonia Journal of Language Education, 3, 11. https://doi.org/10.55393/babylonia.v3i.250

Similar Articles

You may also start an advanced similarity search for this article.